giovedì 3 novembre 2016

Once upon a Zombie: il colore della paura

«C'è Caitlin. E dentro di lei c'è la volontà di scegliere lo Spettro Rosso o quello Viola, e quindi il tipo di mondo in cui vuole abitare. Ma quando uno aspetta che sia la magia a far apparirei mondo che cerca, aliena tutto quel potere»

Once upon a zombie - Il colore della paura
di Billy Phillips
Edicart
Link Amazon

Trama
Inspiegabili avvistamenti nei cimiteri di tutto il mondo... Il sito web unexplainablenews.com ha riferito di strani fenomeni avvenuti nei cimiteri di Scozia, Germania, Italia e Stati Uniti. Solo una persona sa cosa sta accadendo... e perché! L'individuo in questione conosce anche l'unica ragazza potenzialmente in grado di impedire una terribile, imminente catastrofe. Ma ci riuscirà? Fiato poco, paura tanta... Quando la mamma di Caitlin Fletcher scomparve (o se ne andò?) quattro anni prima, anche tutto l'ossigeno del mondo sembrò svanire con lei, o almeno così parve a Caitlin. Da allora Caitlin soffre di attacchi d'ansia che la lasciano senza fiato. E il recente trasferimento a Londra con il papà e la sorellina cervellona minaccia di portare con sé nuove situazioni di panico. Ormai Caitlin va in ansia alla sola idea... di poter andare in ansia! Un tormentoso viaggio in un'altra incredibile dimensione... La vita di Caitlin prende una piega bizzarra quando si ritrova costretta con l'inganno a calarsi in una "tana di coniglio" che la condurrà in un universo fatato, assolutamente meraviglioso... be', se non brulicasse di selvaggi zombie con gli occhi iniettati di sangue! Età di lettura: da 10 anni.

"Once upon a zombie - Il colore della paura" di Billy Phillips (edito da Edicart che ringrazio per la copia cartacea del romanzo) è   una storia che narra di crescita. Prendete una protagonista terrorizzata da tutto, vittima di attacchi di panico, che non riesce a far pace con il suo passato. Ecco avete Caitlin. Ora datele un mondo fantastico, ma in rovina, quattro compagne di viaggio divertenti, regali e forti, un nemico da combattere e un'avventura di cui lei è l'eroina.

Ecco a voi Once upon a zombie - Il colore della paura, un libro per ragazzi, ma che ha tenuto compagnia, divertito ed emozionato anche una giovane vecchia come me.

«Stai attenta ai pensieri che esprimi. Tutto il nostro reame è un'onda infinita di immaginazione, figliola. Quando ti lamenti e ti preoccupi, il nostro mondo ti darà altro per cui lamentarti e preoccuparti. Quando invece apprezzi qualcosa, il nostro mondo ti darà altro da apprezzare. È tutto nelle nostre mani. È tutto nelle tue mani»

Ho adorato ritrovare i personaggi delle fiabe che amo, rivederli in chiave moderna e non proprio come li immaginiamo tutti, ma in una veste insolita e molto più paurosa.
Mi è piaciuto assistere alla crescita della protagonista, vederla mano a mano affrontare le sue paure, fare i conti con il pericolo, riuscire a venire a capo di una storia complicata e pericolosa.

Trovo che il superamento della paura e l'esaltazione del coraggio siano due elementi fondamentali di questa storia e che quello scritto da  Billy Phillips sia un libro che insegna molto. Perché ci dice che se vogliamo possiamo vincere anche contro noi stessi e i nostri limiti.

La scrittura è fluida, le descrizioni fantastiche e suggestive lasciano spazio a dialoghi divertenti e anche a pensieri di Caitlin.

Un bel libro, che alla fine ci lascia con l'attesa di una nuova fantastica avventura.

Buona lettura





2 commenti:

  1. Bellissimo il messaggio di questo libro! Ciao Virgy, buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo penso anche io, sia per i grandi che per i piccini
      Baci Ale!!!

      Elimina