lunedì 3 ottobre 2016

Amore senza limite

«Se non ti azzardi a rischiare di soffrire, non potrai mai goderti il piacere. Il bene e il male sono connessi»

Amore senza limite - #1 Saints of Denver
di Jay Crownover
HarperCollins Italia

Trama
Sayer Cole e Zeb Fuller non potrebbero essere più diversi tra loro. Lei è un tipo da country club e ristoranti esclusivi, lui ha un passato da galeotto; lei passa le sue giornate a dibattere in tribunale, lui si sporca le mani nella sua impresa edile; lei è pura seta, lui è ruvido denim. Eppure, non appena Zeb posa gli occhi su quella bionda regina di ghiaccio, decide che deve averla a qualsiasi costo. Nonostante l'evidente attrazione reciproca, Sayer però respinge ogni tentativo di seduzione, incapace di credere che un uomo così istintivo e virile possa interessarsi a una maniaca del controllo come lei. Ma quando Zeb ha bisogno della sua abilità di avvocato per sciogliere un nodo doloroso del passato, Sayer accetta di aiutarlo. E mentre lottano insieme in una battaglia che coinvolge il loro futuro e molto di più, lei capisce che solo il calore di quell'uomo potrà sciogliere la gelida gabbia che la tiene prigioniera.


Amo gli uomini con la barba, che sanno usare le mani, che si prendono la responsabilità delle proprie azioni. Mi piacciono le case, l'idea di dare nuova vita a luoghi diroccati e abbandonati, trasformandoli in un posto dove sentirsi al sicuro, che rispecchia il carattere di chi ci vive. Capisco le paure, le cicatrici del cuore che segnano e non si cancellano.

«Affrontava il sesso nello stesso modo in cui affrontava il resto della sua vita: con passione incontrollata, con determinazione e fermezza, con ostinata concentrazione sui suoi obiettivi…»

Detto questo potete capire perché mi è piaciuto così tanto Amore senza limite di Jay Crownover, primo volume della serie Saints of Denver spin off della Tattoo Series. Grazie di cuore ad HarperCollins per aver portato in Italia questi nuovi volumi di un'autrice fra le mie preferite e grazie per la copia eBook.

Rispetto alla serie precedente - che mi è piaciuta tanto, mi ha emozionata e coinvolta e mi ha fatto trovare tanti nuovi super sexy fidanzati di carta - in questo primo nuovo volume ho trovato una grande crescita. Ho incontrato due protagonisti più maturi, e il mio ragazzo perfetto: datemi una barba e perderò la testa.

Per parlarvi di questo libro uso quello che l'autrice ha scritto alla fine del libro, ovvero che non sempre è facile scrivere di una protagonista non simpatica. E Sayer per mille motivi non lo è, ma io l'ho capita, ho visto le sue ferite, le ho comprese. E alla fine mi ha suscitato tenerezza, perché non ne esce bene, ma ce la farà. Migliorerà. È la sua promessa al lettore per averla perdonata dei suoi errori, del suo tergiversare, delle sue paure.


«Stavo cambiando, stavo inciampando e scivolando in una persona che non aveva ancora un prima e un dopo, ma che era un miscuglio confuso e aggrovigliato di entrambi»

Di Zeb vi ho detto ampiamente all'inizio di questo post. Diretto, sincero, altruista e responsabile. E barba, molta barba. Quindi benvenuto nuovo fidanzato di carta!

Jay Crownover fa centro ancora una volta, con un libro più maturo che invita a riflettere sulle seconde occasioni, sul sistema giudiziario, sul senso di responsabilità.

Non vedo l'ora di leggere il secondo volume della serie, ma intanto...

Buona lettura

2 commenti:

  1. Anch'io ho trovato che questo romanzo fosse molto più maturo rispetto a quelli della Tattoo Serie, anche se i protagonisti hanno più o meno la stessa età di Rule e Co. Sayer non l'ho trovata così antipatica, ma certo è che è una giovane donna ferita e che fatica a fidarsi del prossimo. Ma grazie a Dio (e a Jay Crownover) incontra Zeb!

    RispondiElimina
  2. ecco la serie che devo recuperare, non ce la potrò mai fare :( Ma ce la metterò tutta!
    Baci <3

    RispondiElimina