venerdì 18 marzo 2016

La saga di Wise - La porta tra i mondi 2

La saga di Wise - La porta tra i mondi 2
di Artemisia Birch
Panesi Edizioni

Trama
Nelle magiche terre delle Gabria qualcosa è cambiato: alcune fate ribelli sono fuggite dalla prigione incantata di Swoon, custodita dalla porta tra i mondi, un varco sorvegliato da una fata dell’antico popolo e da una delle due parti gemelle di un prezioso sigillo. I tre più autoritari Sapienti di Wise, Misandra, Moldra e Ardan, sono stati chiamati a intraprendere un viaggio per recuperare il sigillo disperso e sconfiggere i reietti fuggiaschi, animati da un sentimento di odio nei confronti dei discendenti della Regina Sanguemisto, loro carceriera.
Nella seconda parte de “La porta tra i mondi”, le menti leggendarie degli eletti spalancano le porte al misterioso mondo dei sortilegi, delle erbe, del potere e dell’amore. Le fate ribelli tramano alle loro spalle portando avanti i loro terribili piani di vendetta. I Sapienti riusciranno a concludere la loro missione?

***
Amore, odio, passione, magia: sono questi gli elementi distintivi che riempiono le pagine della seconda parte de La porta tra i mondi (La saga di Wise) Panesi Edizioni, una storia che ci porta in terre dall'aspetto magico, descritte dalla penna sapiente e attenta di Artemisia Birch.
Luoghi fantastici, riportati con un'accortezza di dettagli che li rende vividi, personaggi che restano impressi nell'anima per come l'autrice li descrive con particolarità e indugiando sui segreti dei loro cuori.
Sono tornata con molto piacere nelle magiche terre di Gabria, che avevo lasciato con la sensazione di qualche cosa di terribile che stava per accadere, sono tornata con la voglia di scoprire il destino dei personaggi che avevo imparato ad amare, o odiare, nel precedente volume. E Artemisia mi ha lasciato profondamente soddisfatta.
Preparatevi a scoprire di più, a trovare chiarimenti, a salutare personaggi che avevate amato e altri che avevate disprezzato, perché nelle guerre i caduti si contano sia nelle file dei buoni sia in quelle dei cattivi.
E preparatevi anche a riscoprire la potente magia della natura, che dietro di sé cela questioni più importanti come quella del rispetto verso il prossimo, che sia un albero o un altro essere vivente.
Lo stile di scrittura è una delle caratteristiche più stupefacenti di questo libro: ricco senza diventare noioso, evocativo senza indugiare troppo. Le parole sono curate nei dettagli e nulla sembra essere lasciato al caso.
Non mi resta che augurare a voi buona lettura e ad Artemisia un buon compleanno.

1 commento: