lunedì 7 marzo 2016

Beauty and the Cyborg

"Tu puoi provare sentimenti?" domando. Ma penso di conoscere già la sua risposta. 
"Non credo" dice a conferma delle mie ipotesi
"Alec, il cuore è solo un pugno che batte sulla porta dell'anima per ricordarle di aprirsi"

Beauty and the Cyborg
di Miriam Ciaraolo

Trama
E se questa storia iniziasse con:
C'era una volta l'elettricità?
Il Nido di Spine è una cittadina francese dove la corrente elettrica non scorre più come un tempo. Dopo una guerra chiamata “Nuova Notte” gli equilibri mondiali sono cambiati e i continenti sono stati messi in ginocchio dai Cyborg, esseri privi di anima che torturano innocenti.
In un mondo dove la parola scritta è vietata e gli esperimenti elettrici sono punibili con la morte, si muove la ricercata Bellatrice Sparks.
Lei sa leggere, sa scrivere e dal giorno in cui ha fatto funzionare una torcia elettrica nella sua città, è costretta a fuggire per salvaguardare la sua famiglia.
Rapita dai trafficanti di schiave viene venduta ai sovrani di Elettra. Ma in un castello dove l'elettricità pulsa ancora un essere ignoto si aggira nell’ombra. Per fronteggiare l'enigmatica creatura e per riabbracciare la sua famiglia, Bellatrice dovrà sottrarsi agli inganni della proibita e misteriosa Ala Ovest del castello.
Ma deve fare molta attenzione, cosa si cela dietro la maschera dell'odio?
Una rivisitazione della favola "La Bella e la Bestia" in chiave distopica.

***
Ambientazioni spettacolari, personaggi caratterizzati con attenzione, un mondo analizzato molto dettagliatamente e scrittura scorrevole. "Beauty and the Cyborg" di Miriam Ciraolo, conferma e rafforza l'opinione che mi ero fatta leggendo il prono volume di Chemical Games (QUI la recensione) con la differenza che in questa nuova serie il suo stile è molto maturato e il risultato finale è più completo e ricco.
Con "Beauty and the Cyborg" l'autrice ci regala una rivisitazione in chiave distopica della favola de "La Bella e la bestia", però non aspettatevi nulla di così simile, ci soso elementi in comune che piaceranno a chi - come me  - ha amato quella storia, ma poi il contesto è molto molto differente, così come gli eventi.
Bella è una vera dura, una combattente e lo capiamo sin dalle prime pagine: non è facile trovare protagoniste così, alle quali sembra che nemmeno la morte possa intaccare la voglia di lottare. Dall'altra parte vi è un mondo di personaggi che sono ben caratterizzati e altri che, invece, restano sullo sfondo: vale la pena però sottolineare che ognuno di loro dà il suo contributo più o meno importante all'evolversi della storia. Storia che non termina in questo volume, ma che appare come solo l'inizio di una serie di avventure che ci accompagneranno nei prossimi romanzi.
Lo stile è armonioso, ritmato, l'autrice riesce a passare con facilità da periodi riflessivi all'azione e ci accompagna senza annoiarci alla scoperta di un mondo e di civiltà completamente nuove. Ho riscontrato qualche refuso (ma molto pochi), ma che non pregiudica la bellezza della lettura.
Non vedo l'ora che arrivi il secondo ma non solo di questa serie, attendo anche Chemical Games.
Bravissima Miriam che è riuscita a regale una nuova prospettiva a una favola bellissima.
Buona lettura


5 commenti:

  1. Questo libro mi ispira davvero tantissimo! <3
    Un bacio!

    RispondiElimina
  2. Virginia, grazie per tutto! *-* <3

    RispondiElimina
  3. Era già nella mia wish list, ora devo solo trovare il modo di prenderlo e avere tempo di leggerlo, non posso perdermelo, amo La bella e la bestia e questa versione mi aveva incuriosito sin da subito, ora sono proprio convinta <3

    RispondiElimina