venerdì 22 gennaio 2016

Libri al cinematografo: La storia infinita

Oggi nella rubrica Libri al cinematografo parliamo della trasposizione cinematografica di uno dei miei romanzi preferiti: "La storia infinita" di Michael Ende. L'ho letto a 11 anni, circa, durante un'estate caldissima ed è subito entrato di diritto nella mia classifica dei preferiti. Ho visto il film tantissime volte, anche recentemente, e lo porto nel cuore.

La storia infinita (1984)
regia di  Wolfgang Petersen
prodotto nella Germania dell'Ovest
Trama
Il film narra la storia del piccolo Bastian che, dopo la morte della mamma, non va a scuola e preferisce leggere libri fantastici. La "storia infinita" comincia quando, rifugiatosi in soffitta per un giorno e una notte, rivive la favola del libro identificandosi nel protagonista: un piccolo arciere, in lotta affinché il "Nulla" non distrugga il "Tutto".

***
Penso che quasi tutti abbiano visto, almeno una volta, "La storia infinita":  da piccoli ci ha fatto sognare e da grandi, pur tralasciando il fatto che gli effetti speciali rivisti oggi risultino veramente obsoleti, ci ha fatto ritornare un po' bambini. Io adoro questo film, non mi stanca mai e fra un annetto o due lo farò vedere anche a Franci.
E poi scusate vogliamo dirle due parole su Falcor? In assoluto il mio preferito e resta un mio sogno farmi un giretto con lui (nonostante io soffra di vertigini)


via GIPHY

Quando lessi il libro, avevo già visto il film e ovviamente, come accade sempre, il primo è decisamente tutta un'altra cosa rispetto al secondo, ma questo anche perché ci sono molto aspetti divergenti. Ormai lo sappiamo che la magia di un libro riesce ad andare oltre quella della pellicola, nelle trasposizioni, perché mai un film potrà riportare tutti i dettagli che si vivono in un romanzo, tutti i personaggi, mai potrà trasmettere allo stesso modo le emozioni. C'è anche da dire che il film racconta solo una parte della storia del libro e forse questa è stata una scelta necessaria per ragioni cinematografiche.
Non è stato del mio stesso avviso l'autore del libro, Michael Ende, che non solo prima ne tentò di bloccare la proiezione nei cinema, ma intentò anche una causa contro i produttori perché fosse tolto il suo nome dai titoli di testa. Nel 1985 perse la causa.
Sicuramente comprensibile dal punto di vista dell'autore, io non riesco però a non amare anche il film.
Voi avete letto il libro e visto il film? Cosa ne pensate?

Vi lascio con una canzone bellissima della colonna sonora!
The Neverending Story di Limahl




4 commenti:

  1. Non ho ricordo il film, ma il libro l'ho letto meno di un anno fa e mi è piaciuto, nonostante in alcuni punti l'ho trovato un po' noioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se puoi guarda anche il film, ogg risulta un po' obsoleto e con effetti speciali ridicoli, ma resta comunque un cult! A mio parere :)

      Elimina
  2. Ah volevo ben dire che non mi faceva commentare :P
    Io adoro la Storia Infinita, ho ancora il libro versione anni e anni fa XD Non ricordo più se ho letto prima il libro o visto il film, so che era una lettura scolastica quindi probabilmente prima il libro. Il primo fantasy e il film non mi ha deluso (non sapevo la storia dell'autore)...i seguenti piuttosto avrebbero potuto rispiarmarseli. E poi Falcor!!!! Anch'io ci avrei fatto un giretto volentieri :)
    Questa rubrica mi piace sempre di più. <3

    RispondiElimina