mercoledì 18 novembre 2015

La stella dell'Eire

Per tre anni avevo chiuso la mente a tutti i ricordi, li avevo incatenati in profondità, in modo che non riaffiorassero mai. Ma per quanto ancora potevo andare avanti così? Senza provare emozioni? Che vita avrei vissuto senza mai provare nulla? 

"La Stella dell'Eire”
Valentina Marcone
Nativi Digitali Edizioni
Data di uscita: 18 novembre 2015
Genere: Urban Fantasy, Paranormal Romance
Collana: Fantasy
Prezzo: 3.99€ 
Formato: ebook (epub, mobi, pdf)
Lunghezza: 280 pagine (circa)

Trama
"Niente ti prepara al dolore. Quello reale, quello profondo, quello che ti spezza il fiato. Puoi passare tutta la vita a cercare di comprenderlo, ma niente ti preparerà mai alla sensazione terribile di perdita, vuoto e disperazione che provai io quel giorno. Diventi irragionevole, pazzo, saresti disposto a tutto pur di fermare quella sofferenza, uccideresti per spegnere il fuoco che ti brucia la carne. Credevo di morire, invece la Furia mi ha salvata.
Io sono una Furia, e ora ricomincio da capo. Giorno uno."

***
Vi è mai capitato di leggere un libro e di trovarci esattamente quello che cercavate? A me con "La stella dell'Eire" di Valentina Marcone è successo proprio così. Avevo sofferto per quel cliffhanger in "La croce della vita", ma l'autrice mi ha piacevolmente stupita con un seguito pubblicato a tempo record (brava lei e anche la casa editrice Nativi Digitali, che ringrazio di cuore per avermi permesso di leggere questo libro in anteprima) e con un romanzo dove ho trovato quello che desideravo.
Ma partiamo, senza svelare troppo, dalla storia che regala molta azione, parecchi sentimenti e tante risposte. È sicuramente un libro di passaggio e penso che quello successivo ci regalerà ancora più emozioni, perché - diciamocelo - la guerra è parecchio vicina.
Anche qui, come nel primo libro, ritroviamo Deva, una Furia, e i tre famigerati vampiri Sincore che l'hanno cresciuta. Ma attenzione questa non è la solita storia di vampiri, qua, quando ci si arrabbia, le cose si fanno parecchio serie!

Ho notato, e apprezzato,  un grande cambiamento nei personaggi.
Deva, è ormai una donna con tutto uno spettro di emozioni da gestire, ma che impara ad aprirsi e a fidarsi. Se dessi i voti ai personaggi - e per una volta permettetemi questo lusso - si meriterebbe un bel nove per l'incredibile percorso che ha saputo intraprendere.
Gabriel in questo libro è un 10: perché finalmente non è solo un vampiro burbero: parla, è onesto con se stesso e con gli altri. Ammetto di averlo adorato, perché finalmente non è più così misterioso e perché ci rende partecipi di doti (chiacchierine, che pensate) che non avrei mai immaginato potesse avere. Dice sempre poche parole, ma sono decisamente quelle giuste.
Michele e Raffaele restano un po' sullo sfondo, ma è giusto così: era tempo di lasciare il palcoscenico ad altri. Loro restano i personaggi che abbiamo incontrato nel primo libro, saggio uno molto protettivo e giocoso l'altro.

Lo stile di scrittura è ritmato, non ci sono momenti di noia, le parole sono scelte con cura e rendono il testo fluido e scorrevole.

"La stella dell'Eire" è un libro che consiglio a tutti, perché è scritto bene, coinvolge con una storia ben congegnata e per nulla banale e perché l'autrice ci ha regalato un distillato di emozioni!
Ma quando arriva il seguito?
Buona lettura

2 commenti:

  1. Ma io lo voglio leggere!!!! Peccato non sono riuscita con l'anteprima,ma mi rifarò XD <3

    RispondiElimina