mercoledì 14 ottobre 2015

Libri & cucina: Scones e uno dei miei libri preferiti

Uno dei miei momenti preferiti della giornata è quello in cui mi posso godere una bella tazza di tè fumante, questa piccola parentesi di relax assume ancora più valore se ad accompagnarlo ci sono dei dolcetti. Oggi nella rubrica Libri & cucina restiamo sul tradizionale e sorseggiamo comodi un bel tè delle cinque accompagnato dai celeberrimi "Scones" specialità gastronomica scozzese.
Quindi accomodatevi, perché ho preparato anche un libro perfetto da leggere.
Lo so che il mese del giallo è terminato, ma è da molto tempo che ho voglia di parlarvi di questo romanzo scritto da Quentin Bell nipote di Virginia Woolf.  Si tratte di "Le carte segrete di Mary Brandon" edito da Feltrinelli negli anni Ottanta, preso in prestito dalla libreria di mio papà, libro che ha tutte le carte in regola per farvi mangiare un intero piatto di Scones senza che voi ve ne rendiate nemmeno conto. Complice quel mistero che aleggia in tutto il libro e che vi lascerà a bocca aperta, i luoghi stupendi che si scopriranno e una protagonista che non dimenticherete mai più.
Ne consiglio la lettura a tutti!


Le carte segrete di Mary Brandon
di Quentin Bell
Feltrinelli

Trama 
L'ultimo giorno di ottobre del 1942, nella dimora avita, muore in età avanzata Lady Brandon, donna di fascino e bellezza eccezionali, protettrice della cultura e delle scienze, amata e stimata da tutti. In quella morte, avvenuta in circostanze del tutto normali, si cela tuttavia un elemento di mistero che non sfugge agli occhi attenti di Maurice Evans, pupillo del notaio dei Brandon e depositario dei segreti di famiglia. Perché nessuno ha potuto vedere il cadavere della vecchia signora? Perché il medico condotto, chiamato da un'incauta cameriera, si è rifiutato di stilare il certificato di morte? Stuzzicato da questi interrogativi il giovane Evans si tuffa in un'indagine lunga e appassionata, alla scoperta di una verità che si compone e si scompone davanti ai suoi occhi come un caleidoscopio, in un succedersi di intrighi e di frodi, di perversioni e di omicidi che dall'amena campagna del Sussex lo porta in una sorta di 'gran tour' all'inverso, fino alle coste selvagge del Labrador, a Boston, e di nuovo in Europa.

***
Scones

Per il tè non sono mai andata matta, ma ora che ho scoperto che i britannici lo arricchiscono con gli scones è tutta un'altra storia... Si tratta di panini al burro e latte croccanti fuori e morbidi all'interno dal gusto leggermente zuccherato, da tagliare a metà e farcire con confettura, miele, la tradizionale lemon curd o, perchè no, anche con un bel po' di crema al cioccolato... Facilissimi da preparare, sono assolutamente da provare per merenda o colazione!

Ingredienti per circa 15 scones di 7 cm di diametro:
1 bustina di lievito per dolci
100 grammi di burro morbido a pezzi
100 grammi di zucchero (io ho usato quello di canna)
3 uova (di cui 1 sbattuto per spennellare)
500 grammi di farina manitoba
150 grammi di latte

Con il Bimby:
Nel boccale inserire lievito, burro, zucchero, farina, 2 uova e latte e impastare 2 minuti, boccale chiuso, velocità spiga.
Versare l'impasto (che risulterà appiccicoso e umido) su un piano ben infarinato. Infarinare bene la superficie dell'impasto e stenderlo aiutandosi con le mani fino a formare un disco di circa un cm di altezza. Piegare l'impasto in due, girarlo di 90 gradi e piegarlo un'altra volta. Stendere con il matterello fino a un'altezza di circa 2,5 cm e ricavare gli scones con un coppapasta (diametro 7 cm). Disporre gli scones su una teglia rivestita di carta da forno ben distanziati. Amalgamare l'impasto rimasto nella modalità precedente fino ad esaurimento. Spennellare la superficie degli scones (non i bordi per non inficiare la lievitazione!) e lasciare riposare una decina di minuti. Infornare per 10 minuti circa a 220 gradi ventilato. Lasciare raffreddare, quindi tagliarli a metà e farcirli a piacimento.

Senza il Bimby:
In una terrina capiente versare lievito, burro, zucchero, farina e amalgamare. Aggiungere 2 uova e il latte e impastare fino a ottenere un impasto appiccicoso e umido. Versarlo su un piano ben infarinato. Infarinare bene la superficie dell'impasto e stenderlo aiutandosi con le mani fino a formare un disco di circa un cm di altezza. Piegare l'impasto in due, girarlo di 90 gradi e piegarlo un'altra volta. Stendere con il matterello fino a un'altezza di circa 2,5 cm e ricavare gli scones con un coppapasta (diametro 7 cm). Disporre gli scones su una teglia rivestita di carta da forno ben distanziati. Amalgamare l'impasto rimasto nella modalità precedente fino ad esaurimento. Spennellare la superficie degli scones (non i bordi per non inficiare la lievitazione!) e lasciare riposare una decina di minuti. Infornare per 10 minuti circa a 220 gradi ventilato. Lasciare raffreddare, quindi tagliarli a metà e farcirli a piacimento.

Servire accompagnati da tè o tisane... e ovviamente un buon libro! Buon appetito!

10 commenti: