mercoledì 2 settembre 2015

Libri & cucina: un piatto di pasta con Kay Scarpetta

Abbiamo inaugurato il mese del giallo sul blog, per cui ho deciso che per tutte queste settimane i mercoledì della rubrica Libri & cucina saranno dedicati a letture a tema.
Oggi vi parlo di una delle regine del noir, Patricia Cornwell, che ha scritto ben 22 libri con una protagonista ormai famosissima: bionda, potente, italiana, ottima cuoca… oggi ci invita a cena il medico legale  Kay Scarpetta. Anche se la trovo un pizzico arrogante (per spiegarmi meglio, diciamo che la signora non ha quasi mai problemi di autostima), i libri che la vedono protagonista mi sono sempre piaciuti molto e, soprattutto nei primi, gli intrecci, le indagini e i "cattivi" lasciano il lettore senza fiato. Inoltre gli altri personaggi, che tengono compagnia all'algida Kay Scarpetta, sono fantastici; a partire dall'investigatore Pete Marino, per passare dalla nipote Lucy fino ad arrivare a Benton Wesley consulente  FBI.
Considerando il gran numero di romanzi che Patricia Cornwell le ha dedicato (a me ne mancano cinque per essere in pari con la lettura) ho deciso che la conosceremo nel suo primo libro, uno di quelli che mi sono piaciuti di più: Postmortem
Vi lascio a copertina, dati e trama di Postmortem e poi Francesca vi presenterà una ricetta facile e veloce. Ma non dimenticatevi una buona bottiglia di vino, perché Kay è una donna dai gusti raffinati.

Postmortem
Patricia Cornwell
Mondadori

Trama
Un serial killer è in azione nella città di Richmond: già tre donne sono morte, violentate e strangolate nelle loro camere da letto. Nulla le accomuna, l'omicida sembra colpire a caso. La sola costante è che i delitti avvengono sempre di sabato, prima dell'alba. è per questo che quando una telefonata della polizia la sveglia nel cuore della notte, Kay Scarpetta, capo dell'ufficio di medicina legale della Virginia, intuisce immediatamente che l'inafferrabile assassino ha agito di nuovo. La minaccia incombe, il sanguinario killer può tornare a colpire in qualunque momento e da qualunque parte. Kay non può escludere nessuna ipotesi, nemmeno quella di essere il suo prossimo obiettivo. E sa di avere anche altri nemici: qualcuno che sta cercando di intralciare la sua azione, qualcuno che nell'ombra cerca di insidiarne il ruolo, compromettendo irrimediabilmente la caccia all'assassino.

***
Fusilli con salmone, zucchine e curcuma

Oggi vi propongo una ricetta davvero velocissima da realizzare in queste (speriamo non ultime) giornate estive. L'ho realizzata la prima volta per caso, dato che mi ero ritrovata con poco salmone affumicato e così ho pensato di arricchire la solita pasta al salmone con delle zucchine saltate in padella... per quel pizzico di esotico in più ho aggiunto anche la curcuma, che oltre a un ottimo sapore e profumo vanta anche proprietà digestive. Volendo si può aggiungere anche della panna da cucina per un risultato più cremoso, ma il piatto è gustoso anche senza (e la dieta ne beneficia!).

Ingredienti per 4 persone:
2 zucchine tagliate a rondelle sottili
200 grammi di salmone tagliato a quadrettini
Una spolverata di curcuma in polvere
30 grammi d'olio extravergine d'oliva
320 grammi di fusilli
Una manciata di sale grosso Abbondante acqua

Con il Bimby:
Versare l'olio nel boccale e scaldare 30 secondi, temperatura Varoma, velocità spatola antiorario. Aggiungere le zucchine e lasciare andare alla stessa temperatura e velocità per 3 minuti. Dopo 2 minuti aggiungere anche la curcuma per insaporire le zucchine. Aggiungere il salmone per un minuto, 100 gradi, velocità spatola antiorario.
Nel frattempo in una pentola con abbondante acqua salata cuocere i fusilli scolandoli 2 minuti prima del tempo indicato sulla confezione. Tenere da parte alcuni cucchiai dell'acqua di cottura e versarli nel boccale insieme ai fusilli per terminarne la cottura insaporendoli 2 minuti, 100 gradi, velocità spatola antiorario. Impiattare e servire.

Senza il Bimby:
In una padella antiaderente scaldare l'olio e quando è ben caldo versare le zucchine tenendole a fuoco alto per qualche minuto. Aggiungere la curcuma e fare andare ancora uno-due minuti, quindi unire il salmone e cuocere per un minuto abbassando leggermente la fiamma. Nel frattempo in una pentola con abbondante acqua salata cuocere i fusilli scolandoli 2 minuti prima del tempo indicato sulla confezione. Tenere da parte alcuni cucchiai dell'acqua di cottura, versarli nella padella e quindi aggiungere i fusilli per terminarne la cottura insaporendoli insieme al condimento. Impiattare e servire.
Buon appetito!

7 commenti:

  1. Non vedo l'ora di iniziare a leggere i libri della Cornwell! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me il suo stile non piace proprio, ne ho letto una e l'ho abbandonata. Magari poi ho beccato il libro sbagliato. Non mi piace nemmeno Nesbo.

      Elimina
    2. A me, invece, piace. Soprattutto i primi, poi perde un po' di smalto :)
      Baci

      Elimina
  2. Io non sono riuscita a farmi prendere dalla Cornwell e mi spiace perchè ha scritto un'infinità di libri, ma proprio non mi acchiappa.

    Ti ho nominato per questo premio, spero possa farti piacere!
    Laura

    https://raccontidalpassato.wordpress.com/2015/09/02/blogger-recognition-award/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non piace, non bisogna insistere... Ce ne sono altri altrettanto bravi, se non di più :)
      Ti ringrazio, ora passo a sbirciare
      Bacioni

      Elimina
  3. Non è il mio genere (anche se poi sto leggendo la Reich e mi piace molto XD),però la ricetta niente male!Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il complimento sulla ricetta, ti consiglio di provarla anche con il curry al posto della curcuma! A chi non piace la Cornwell ma vuole insistere sul genere consiglio invece Fred Vargas, con il suo commissario Adamsberg "spalatore di nuvole" e i tre storici strampalati...vale la pena provare (io la adoro, anche se ho letto pure tutti - o quasi perchè sono un'infinità - i libri della Cornwell). Vale anche per Lexla 80...ciao!

      Elimina