venerdì 4 settembre 2015

Furens lupus sum

"Il momento perfetto esiste. È adesso. Il momento in cui il tempo non ha più significato. Ho la testa poggiata sul tuo grembo e poso finalmente piangere. Le tue mani accarezzano i miei capelli. Sento il tuo profumo e la tua voce che cerca di consolarmi. Ti vedo con occhi diversi. Finalmente ti vedo."

Furens lupus sum
di Aurora Stella
Panesi Edizioni

Trama
Nella Repubblica Romana del ventottesimo secolo dalla fondazione di Roma, la giovane Silyen muove i passi della sua giovinezza. Tra poco meno di un anno diverrà adulta e, a causa del suo temperamento impulsivo, dovrà passare gli ultimi mesi della sua fanciullezza lontano da casa in un collegio di rieducazione, in una delle province romane. Tutto il mondo conosce un’era di pace e prosperità. È un mondo apparentemente perfetto, dove i cittadini possono circolare liberamente e la tecnologia garantisce sicurezza, svago, istruzione e persino la conquista di Marte. Eutanasia, prostituzione e il cruento rito della Purificazione del Sangue sono tra i principali mezzi utilizzati per ottenere non solo il controllo demografico ma anche quello sulle pulsioni dell’uomo: la sessualità e l’aggressività. I crimini sono pressoché inesistenti e i trasgressori vengono rieducati o confinati nella colonia penale di Oceania.
Attraverso gli occhi della protagonista, nella cornice naturale e spirituale del Nuovo Mondo, vivremo l’avventura, l’amicizia e l’amore. Un amore tormentato e travagliato, vissuto a tratti anche dal punto di vista di Lucio, affascinante procuratore e maestro d’armi. Tuttavia un Nemico, attento e implacabile, trama nell’ombra e non esiterà a servirsi, pur di realizzare i suoi scopi, delle presone che circondano la protagonista, che dovrà affrontare perdite e inversioni di ruolo repentine e impreviste. Questo perché, nonostante gli sforzi di Silyen e della sua famiglia per assicurarle una perfetta integrazione nel sistema, qualcosa nella sua natura sembra ostacolarla. E nel perfetto ingranaggio, o ci si integra, o si viene eliminati…

***
Immaginatevi per un attimo di vivere oggi nella Roma repubblicana, come sarebbe il mondo se la storia fosse andata diversamente? Aurora Stella nel suo "Furens lupus sum" ci mostra il suo particolarissimo punto di vista: vi troverete immersi in un pezzo di storia in cui però la tecnologia è di molto superiore alla nostra. Dove la democrazia sembra aver portato la pace, ma anche dove dietro all'apparenza non tutto è così chiaro e limpido. 
Mi sono immersa in questa storia con l'aspettativa di leggere un libro che mi colpisse nel profondo e così è accaduto.
La trama è veramente ben congeniata, crea la giusta attesa nel lettore e lo lascia spesso senza fiato, con gli occhi umidi e una pietra nel cuore. Le emozioni non mancano e quando mi succede di appassionarmi tanto, allora significa che ho in mano un bel libro.
La protagonista è Sylven, che conosciamo 17enne, ribelle e per certi versi immatura. Nel corso della storia assistiamo al suo diventare donna e meno impulsiva. E se all'inizio la osservavo con diffidenza, alla fine della lettura aveva il mio pieno appoggio.
In questo libro incontrami tantissimi personaggi, ognuno dei quali lascia un pezzo importante di sè al lettore. Lucio, che in qualche breve paragrafo è anche narratore, è senza ombra di dubbio colui che mi ha trasmesso di più nel corso del racconto. Ma non sono da meno gli altri, nel bene e nel male.
L'intreccio è ricco e alla fine del libro soltanto un piccolo lembo della matassa è stato sciolto: restano ancora tantissime cose da chiarire, la protagonista parte con il cuore pesante verso una nuova pericolosissima meta e nella testa del lettore si affollano tantissime domande.
Ma il seguito è già nelle mie mani, per fortuna!
Il ritmo diventa incalzante dalla seconda parte della narrazione in poi, dal momento in cui l'autrice inizia a soffermarsi meno sugli aspetti culturali e societari, sugli ambienti e sulle usanze e si concentra maggiormente sull'evolversi della vicenda.
Per concludere vi dò qualche ottima notizia: Furens lupus sum è un libro gratuito, fa parte di una duologia il cui seguito (Tiger indomabilis) è già stato pubblicato.
Leggetelo e non ve ne pentirete
Buona lettura

4 commenti:

  1. Ti ringrazio per la bellissima e accurata recensione. È stata una bellissima e graditissima sorpresa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Aurora, ora non vedo l'ora di leggere il secondo capitolo <3

      Elimina
  2. Ho avuto anche io il piacere di leggere il libro di Aurora e concordo con te su tutta la linea! Ti consiglio assolutamente anche la lettura di Tiger Indomabilis, farà chiarezza su moltissime cose e ti riserverà delle graditissime sorprese! Baci <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a tutte e due per le belle parole!

      Elimina