martedì 11 agosto 2015

Oltre le regole

"Lo amavo come se fosse inevitabile, come se, nonostante tutte le volte in cui avevo compreso che era una cattiva idea, che eravamo una brutta coppia, che lui sapeva essere un inguaribile coglione, comunque non potessi farne a meno"


Oltre le regole - The Tattoo Series #1
di Jay Crownover
Newton Compton

Trama
Shaw Landon è la tipica brava ragazza di buona famiglia. Sa cosa i suoi genitori si augurano per lei: voti eccellenti, un lavoro come medico, un ragazzo benestante e rispettoso che la conduca all’altare. Eppure, da sempre, Shaw è attratta da tutt’altro. Soprattutto da ciò che è l’esatto contrario di quello che dovrebbe desiderare…
Rule Archer è bellissimo, fa il tatuatore, è sfacciato e arrogante, una luce negli occhi che non sembra promettere niente di buono, ma ha un sorriso capace di sciogliere un iceberg. E soprattutto è abituato a prendersi ciò che vuole. Ogni sera si porta a letto una ragazza diversa, salvo poi non ricordarne neppure il nome il mattino successivo. Rule sa bene che la bella Shaw è rigorosamente off limits, ma sembra diversa da tutte le altre ed è così difficile rinunciare anche solo ad assaggiare quell’invitante frutto proibito…

***
Prendi un cattivo ragazzo, magari che ha qualche problema da risolvere, ricoprilo di tatuaggi e di piercing, rendilo bellissimo ed irresistibile… ecco a voi Rule. E che non mi si venga a dire che noi donne non abbiamo un debole per i personaggi così, ecco magari nella vita di tutti i giorni non dureremmo cinque minuti con un playboy scostante come lui, però… Su quel però è fondato il successo di "Oltre le regole", primo libro della "The Tattoo Series", nato dalla penna di Jay Crownover. 
Il libro mi è piaciuto, l'ho trovato adatto come lettura da spiaggia, la storia non mi ha tenuta col fiato sospeso, perché non avevo grandi dubbi su come sarebbe andata a finire, però devo dire che è emerso qualche spunto interessante
Primo fra tutti l'approccio allo stalking, che troppo spesso è ancora minimizzato con risultati a dir poco tragici. In questo caso la questione mi ha fatta particolarmente infuriare, ma lascio a voi il verdetto. L'unica cosa che mi preme dire è: mai sottovalutare, mai!
La famiglia: come in molti altri libri new adult, anche in questo abbiamo a che fare con famiglie distanti e problematiche. Il messaggio bello è che le cose possono cambiare, quello brutto è che certe cose invece non cambieranno mai.  E gli amici in tutto questo risultano essere il vero punto d'appoggio, fanno le veci della famiglia e le fanno molto bene.

Anche i personaggi mi sono piaciuti. Ovviamente Rule per primo, ma sono una ragazza e al bad boy non resisto. 
"Cercavamo entrambi di vivere oltre i limiti che chiunque altro fissava per noi"
Shaw è bella e, all'apparenza, non ha nulla da chiedere: auto costose, soldi, vestiti firmati… Ma ovviamente dietro c'è molto di più, anche se il modo in cui lei esprime la sua ribellione è totalmente diverso da quello di Rule. Infatti se la protagonista è una da sfumature, lui è o bianco o nero, nessuna via di mezzo, banditi i compromessi. 
I personaggi che stanno sullo sfondo (e che conosceremo meglio negli altri libri) sono ben tratteggiati e promettono scintille. 
E ova veniamo ai difetti: titolo e copertina che per me non vanno, l'originale era decisamente meglio.
A voi il confronto

Se volete far sentire la vostra voce vi segnalo l'# proposto dalla blogger Viaggiatrice Pigra su Instagram : #stopchangecover, che ha iniziato proprio parlando dei libri di questa serie.
Vi ricordo che il 30 luglio è uscito Oltre noi l'infinito, secondo volume della serie (con la stessa ragazza in copertina…), mentre l'uscita di "Oltre l'amore" è prevista per il 22 ottobre ma il libro è già prenotabile su Amazon e indovinate un po'? C'è sempre la stessa ragazza in copertina...

A parte questo è un libro che consiglio, con un protagonista difficilmente dimenticabile.
Buona lettura



4 commenti:

  1. In effetti sulla copertina ci sarebbe parecchio da ridire...

    RispondiElimina
  2. Come sai ho adorato questo libro, ma concordo assolutamente sulla copertina! Con il concetto di " tattoo series" la ragazza vestita come se stesse andando a sciare non c'entra un tubo XD
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No infatti! E poi scusa, per tutti i libri la stessa???
      Bacioni

      Elimina