mercoledì 8 luglio 2015

Un caffè virtuale: Sara & Virginia


La vita da blogger regala l'opportunità di conoscere bellissime persone, spesso solo virtualmente ma questo non significa che i legami che si instaurano siano poco importanti.
Sara di Parliamo di Libri per colmare le distanze ha avuto la splendida idea di sederci al tavolino di un bar virtuale e di fare quattro chiacchiere tra di noi, invito che poi ha esteso ad altri blog suddividendoli in coppie.
Siete pronti per la chiacchierata virtuale mia e di Sara? Noi ci prendiamo due caffè

Ma prima ci presentiamo.
Sara: Ho una grande passione per la lettura, sono una persona estremamente creativa (non lasciatemi pensare se no è la fine, mi invento rubriche a g go), se volete che io sia felice avete diverse opzioni:
1 regalarmi libri
2 regalarmi libri
3 regalarmi libri
Virginia nella vita fa la mamma, la giornalista e la lettrice. Ha 34 anni, se ne sente 18 e ditele che ne dimostra 20. Ha anche una lista infinita di libri da leggere che continua a crescere

















Com'è iniziata l'avventura da blogger?
Sara: Parliamo di libri è nato cosi:
io-“Serena apriamo un blog?”
serena- “Si, certo!”
io-“Io non ho la minima idea di come si crei!!”
serena-“Neanche io”
io- “allora siamo apposto”
Giusto per farvi capire come ci sentivamo in quei momenti io e serena, un misto tra DUE PAZZE CREATIVE, IMPANICATE ED ESAURITE che si sono svegliate ed hanno creato un blog.
Virginia: Le recensioni della libraia è nato perché avevo voglia di condividere le emozioni della lettura con altre persone, All'inizio l'ho fatto senza promuovere il blog, poi da dicembre 2014 ho iniziato ad interagire di più con gli altri

Hai conosciuto o stretto amicizia con altri blogger?
Sara: si! Persone molto diverse tra loro,la mia socia Serena per prima ,dolce e spensierata che si è rivelata un'ottima amica.. e tante altre! Non posso fare una lista o resterei giorni a scrivere su di loro.
Virginia: Devo ammettere che una delle cose che mi piace di più del blog è che mi ha permesso di conoscere "colleghi" a cui nel tempo mi sono affezionata e che spero di poter incontrare presto. Alcuni ho già avuto la fortuna di conoscerli e l'impressione virtuale è stata ampiamente rispettata.

Qual'è stata la tua prima recensione?

Sara: Il libro delle verità nascoste di Hansen Amy Gail 
Virginia: Ho recensito tre libri di The Shadows saga di Katherine Keller

Pregi e difetti della vita da blogger
Sara: 
 pregi? Aver avuto l'opportunità di conoscere persone meravigliose, trasmettere il mio amore per i libri, crescere ogni giorno di più confrontandomi con realtà a me sconosciute. Conoscere autori emergenti molto meritevoli che non avrei avuto modo di notare.
Difetti? Poco tempo per stare dietro a tutte le richieste. Trovarmi di fronte a persone a volte poco rispettose per il mio “lavoro” , lo metto tra virgolette perchè per me è una passione e in quanto tale non amo che mi venga imposto di leggere qualcosa che in quel momento non mi sento di leggere.. Le cose fatte con il cuore vengono sempre meglio.
Virginia: Pregi tantissimi: condividere la passione per la lettura, confrontarsi, avete l'opportunità di scoprire nuovi autori e di conosce meglio il mondo dell'editoria. Di difetti me ne viene in mente solo uno: spesso è difficile stare dietro a tutte le cose che bisogna far per regalare un buon lavoro ai lettori, ma è un difetto relativo.

Come ti comporti in caso di recensione negativa
Sara:  cerco comunque di trovare qualcosa di positivo, valuto se magari è il caso di rileggerlo in un altro momento, perchè può capitare che il libro non mi sia piaciuto a causa del periodo in cui lo leggo (stressante, pieno, noioso ecc..).. In genere le mie recensioni in generale si basano sulle sensazioni che ricevo dalla lettura, che poi è essenzialmente ciò che cerco io quando ne leggo una.
Virginia: Non riuscire mai a stroncare un lavoro, in genere cerco i lati positivi di quello che ho letto e poi sin'ora non mi è mai capitato di leggere un libro che si meritasse una stellina (anche se non amo le valutazioni)

Hai mai pensato di scrivere un libro? Di che genere?
Sara:  Si, ne ho scritti due di diverso genere ma per ora li tengo per me. E' stato uno sfizio personale.
Virginia: Ovviamente sì, da piccola dicevo a tutti che volevo essere Virginia Woolf. Poi con l'età mi sono ridimensionata e oggi non so se mi cimenterò mai nella scrittura di un libro. Se lo facessi sicuramente sarebbe di narrativa contemporanea

Che tipo di lettrice sei?
Sara: Insaziabile. Non importa quanti libri ho letto, ne voglio ancoraaaaaaaa...
Virginia: Onnivora. Datemi un libro e io lo leggo

Consiglia tre libri che hai letto ultimamente
Sara: Guida astrologica per cuori infranti di Silvia Zucca
Il sentiero dei profumi di Cristina Caboni
Fiore di fulmine di Vanessa Roggeri
Virginia: L'ultima volta che ti ho detto addio di Cynthia Hand
Mezzo vampiro di Belinda Laj
Reflections di Kasie West

Il momento più gratificante e quello più sgradevole
Sara: 
il momento più gratificante è stato vedere per la prima volta la grafica del blog, la realizzazione di un sogno!
Di più sgradevoli ce ne sono stati:
- richieste pretenziose, imposizioni da parte di persone che quasi nemeno si presentano (LEGGI IL MIO LIBRO- FAMMI UNA RECENSIONE- ) scherziamo???
- la mancanza di condivisioni dopo che ho passato il mio tempo a scrivere segnalazioni o recensioni per qualcuno che nemmeno ringrazia.
- Alcune case editrici che ti snobbano perchè il blog non è abbastanza... ( beh io e Serena siamo più che orgogliose del lavoro fatto dal 27 marzo 2015 ad oggi)
Virginia: Non esiste un momento più gratificante come non ce n'è uno più sgradevole: ci sono una serie di eventi belli e di altri meno belli. Fra quelli che mi hanno resa felice sicuramente segno i complimenti e la gioia degli autori quando hanno letto la loro recensione. Fra quelli no il silenzio, che per fortuna è capitato pochissimo, di scrittori a cui hai fatto la recensione: mandano il libro, tu lo leggi (magari non subito) fai la recensione, la segnali e non arriva nè un grazie e nemmeno una parolaccia. Non si fa

La tua citazione preferita:

Sara: “il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere.” di D. Pennac
Virginia: "Si amavano quei due, si regalavano libri" di Erri De Luca

Grazie della chiacchierata Sara, è stata molto divertente.

E ora ecco a voi le coppie che si cimenteranno (se cliccate sul nome verrete rimandati al loro blog): 
Alice Jane Raynor e Kia parole al vento

4 commenti:

  1. Bellissime domande e bellissime risposte <3
    Virginia tranquilla, dimostri 20 anni XD

    RispondiElimina
  2. Sono venuta ora a curiosare che stiamo preparando le nostre. Virginia io AMO la tua presentazione, quanto mi assomiglia xD A me però basta che me ne diano 28/30 per essere felice ;)

    RispondiElimina
  3. Bellissima questa doppia intervista!!

    RispondiElimina