venerdì 17 luglio 2015

Intervista a Marta Morotti autrice de Le due metà del mondo



Ho incontrato Marta Morotti, autrice de Le due metá del mondo, alla presentazione del suo libro a Sestri Levante sulla terrazza più alta dell'Hotel Vis à Vis da dove si gode una vista spettacolare su Sestri Levante e su tutto il Tigullio.
E lì, fra le tantissime persone accorse per scoprire il suo romanzo d'esordio, ci siamo ritagliate qualche istante per fare due chiacchiere in libertà. Marta, lo si capisce in un attimo, è simpatica e intelligente, oltre che essere l'autrice di un libro che si discosta dalle mode del momento.



In un momento in cui le storie d'amore vanno per la maggiore tu hai scritto un libro di scoperta e di crescita personale, una specie di salto nel vuoto se vogliamo...
Non sono appassionata di romanzi d'amore, nel senso che non mi piace scriverli. Quindi se vogliamo mi sono semplificata la vita. Però quella di Le due metà del mondo è una storia d'amore, è la scoperta che si può provare questo sentimento verso se stessi, grazie anche all'amore degli altri. Ad esempio della madre della protagonista, che è la seconda voce narrante.

Di cosa parla il tuo libro?
Il punto focale della storia è la presa di contatto di Maria con la propria vita. Si è creata un mondo tutto suo da cui non riesce più ad uscire. A 19 anni deve capire come funziona il mondo. La storia racconta questo suo percorso, la sua riscoperta di sè e del rapporto con la realtà.

Quanto c'è di te in questa storia?
Non c'è nulla di autobiografico, però posso dire che mi posso riconoscere in quella fragilità che ci ha caratterizzato un po' tutti all'età di Maria.

Quanto tempo ci hai messo a scrivere e in che modo organizzi il lavoro
Ci ho messo circa otto mesi. Di solito preferisco scrivere con il buio, la mattina invece rileggo quello che ho scritto nei giorni prima. Ogni giorno cerco di riguardare i capitoli già stesi per fare piccole correzioni.

Ultima domanda prima della presentazione e apriamo una piccola parentesi personale: cosa volevi fare da "grande"?
Ho sempre voluto fare la scrittrice e spero di continuare.


Buona fortuna per il tuo futuro Marta.

E ora se siete curiosi ecco copertina, dati e sinossi de Le due metà del mondo

Le due metà del mondo
Marta Morotti
Harlequin Mondadori

Trama
Maria ha 19 anni, vive a Torino e ha appena finito gli esami di maturità. Vorrebbe fare
la psicologa ma è destinata ad entrare in fabbrica, come suo padre. Maria si è costruita un mondo tutto suo, un mondo che le garantisce un’apparente sicurezza, che di fatto non possiede. Una parte della sua vita è come chiusa in una scatola e ciò che le serve è una chiave che le permetta di aprirla e di far uscire ciò che la sua mente e il suo cuore rifiutano di accettare. Arriva un momento, infatti, in cui comincia a sentirsi attratta da un’esistenza fatta di cose normali, che le permetta di sciogliere le catene alle quali è abituata da troppo tempo. Ma come lasciarsi andare a una nuova vita? L’ombra di un fratello ingombrante e di un padre assente continuano a trattenerla in una prigione in apparenza dorata, fino a quando dovrà fare i conti con sentimenti nuovi che cambieranno la sua vita per sempre.


Trovo che il romanzo d'esordio di Marta sia uno di quei libri belli, che hanno la capacità di fare emozionare e di regalare al lettore una nuova chiave di lettura sulla vita. E voi, cosa ne pensate?

6 commenti:

  1. Avevo letto di questo evento con Marta Morotti e sapendo che era dalle tue parti ho proprio pensato: "Chissà se la nostra libraia farà un salto"...ed ecco questa bella intervista! La trama mi attira moltissimo e leggerò presto il libro. Un bacio, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me attira molto la trama, sicuramente è un libro che merita e l'autrice è gentilissima :)
      Baci

      Elimina
  2. La prima cosa che mi ha colpita di questo libro è stata la copertina, leggendo la trama e l'intervista mi ha convinta anche la trama! CI vuole ogni tanto una lettura diversa dal solito! Baci:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La copertina è molto bella, concordo con te :)!!! Baci

      Elimina
  3. Mi piace che il focus sia sulla crescita personale, è il tipo di libro che amo di più leggere e che è già in wishlist!
    Mi piace anche la copertina <3
    Bell'intervista, Virgy!
    Baci <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piaccuono i libri in cui i protagonisti affrontano un percorso di crescita, perché mi regalano sempre molti spunti di riflessione :) grazie Eli!
      Baci

      Elimina