sabato 25 luglio 2015

Domino letterario: Gala Cox e il mistero dei viaggi nel tempo

Torna anche questo mese il "domino letterario" un gioco libroso a cui partecipo insieme ad altri blog.  Ma di che cosa si tratta? Ogni mese viene stilato un ordine di partenza, il primo sceglie un libro e gli altri a catena devono stabilire la loro lettura in base a copertina, genere, colori, casa editrice (insomma tutto quello che ci viene in mente). Questo mese mi ha preceduta il blog Oltre Yume che ha letto e recensito nientepopodimeno che "Il piccolo principe" di  Antoine de Saint- Exupéry. La mia scelta è ricaduta su un altro libro per ragazzi (e il collegamento sta proprio lì), un fantasy che mi ha veramente rapita: "Gala Cox e i misteri dei viaggi nel tempo" di Raffaella Fenoglio, di cui ora vi parlerò nella mia recensione, ma prima ecco a voi i blog che partecipano al domino letterario:

- Everpop di Luigi e Il salotto dei libri di Simona il 23 luglio
- Lettere d'inchiostro di Caterina e Oltre Yume di gemma il 24 luglio
- Le recensioni della libraia di Virginia e La Rapunzel dei libri di Rosalba il 25 luglio
- Questione di libri di Clarissa e Leggere è un modo di volare senz'ali di Ale Pedace il 26 luglio
- Leggendo Romance di Deborah e Parole al vento di Kia il 27 luglio
- Devilishly Stylish di elisa e On Rainy Days di Federica il 28 luglio.

"La conversazione si interruppe lì. Le nostre forchette girarono intorno all'ultimo pezzetto di torta. Nessuno dei due l'aveva finita. Ed era buonissima. Ma per un verso o per l'altro era una serata strana. Che non sopportava chiacchiere inutili. Quella giornata era già stata piena di parole. I nostri pensieri volarono altrove. Scese tra noi un silenzio di amicizia. Non astratto, non imbarazzante. Sereno. Che voleva dire che non era necessario riempire i vuoti  con le parole. Darsi importanza con frasi ad effetto. Cercare l'ammiccamento.
Bastava che fossimo insieme per essere forti.
E lo sapevamo entrambi".

Gala Cox e  i misteri dei viaggi nel tempo
di Raffaella Fenoglio
Fanucci Editore


Trama
Gala Cox Gloucestershire ha quindici anni e frequenta il liceo artistico. Ha un carattere indeciso, un'intelligenza fuori dal comune e la passione per le materie tecniche. E non sta affrontando un bel momento. Ha appena perso la sua migliore amica, Nadia, in un terribile incidente dai risvolti misteriosi e suo padre se n'è andato di casa. Ora vive solo con la mamma, Orietta, medium scostante e autoritaria, e alcuni spiriti vaganti tra i quali l'indiano Matunaaga e la monaca benedettina Ildegarda di Bingen. Gala crede di sapere tutto sull'aldilà, fino a quando non inizia a frugare nello studio del papà alla ricerca di una traccia che le permetta di ritrovarlo. Qui, una scoperta casuale le aprirà le porte di un mondo prima sconosciuto e lei dovrà ricredersi e affrontare una lotta che la renderà una ragazza più forte, molto più di quanto abbia mai potuto immaginare.

***
Sarà anche un libro per i ragazzi, ma a me (che ragazza non lo sono più da un po') è piaciuto tantissimo tantissimo. A dimostrarlo vi posso assicurare che nonostante le 485 pagine sono riuscita a finirlo in pochissimi giorni, grazie alla trama avvincente, a personaggi ben caratterizzati e a colpi di scena dietro l'angolo.
All'inizio il libro scorre placidamente: conosciamo Gala, la sua famiglia particolare, la sua scuola. Piano piano scopriamo piccoli dettagli, che sono quelli che fanno la differenza e che ci immergono  nella fitta coltre di misteri che non sono dati sapere alla giovane protagonista del romanzo.
Gala è stupenda: la conosciamo 14enne con tutto ciò che ne consegue, anche se non è un'adolescente normale, e la lasciamo qualche mese più tardi, cresciuta e maturata. Mi piace quando nei romanzi si assiste ad una crescita dei personaggi, quando alla fine ci guardiamo indietro e ci accorgiamo di quanto sono maturati e di quanto lungo sia il percorso affrontato. Quindi bravissima Gala.
Intorno a lei vorticano una miriade di personaggi indimenticabili, li cito solamente per non rendere questo post infinito: Matunaaga  Dennis, Edvige, la monaca benedettina Ildegarda di Bingen,  Orietta e Sam. Non posso dirvi chi ho preferito in assoluto, perché ognuno di loro mi ha lasciato qualcosa: il coraggio, il senso di protezione, l'amore, la forza… Tutti i personaggi sono curati nei dettagli, nulla è lasciato al caso e spesso l'aspetto fisico è rivelatore del carattere.
Non vi ho citato i "cattivi", che ci sono eccome, ma che vi lascio scoprire nel corso della lettura.
La trama è avvincente. E la cosa che mi è piaciuta di più è che non c'è un solo mistero da risolvere ma molto di più, fra segreti celati a lungo, frasi dette a metà, assassini che si nascondo nell'ombra e invidie e gelosie mai sopite.
Le ambientazioni sono suggestive, io mi sono innamorata dei luoghi in cui si svolge questo romanzo. Musei, strade cittadine, scuole particolari, "Gala Cox e i misteri dei viaggi nel tempo" è un libro dove anche le case hanno personalità: che siano ville strambe, esagerate o stanze fredde che si affacciano su vicoli malfamati.
La scrittura è scorrevole, mai noiosa e ti trascina verso un finale che lascia tante domande da risolvere e la promessa di una nuova avvincente avventura.
Consigliato anche ai "grandi", perché le favole hanno il potere di farci sognare sempre.
Buona lettura!

8 commenti:

  1. Non vedevo l'ora di leggere il tuo post perché questo libro mi incuriosiva... E adesso ancora di più!
    Dritto in wishlist!
    Baci <3

    RispondiElimina
  2. Questo è uno dei tanti che ho già ma non sono ancora riuscita a leggere, chissà quando riuscirò :-( Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forza Deb! Vedrai che piano piano riuscirai a smaltire le letture :) un bacione <3

      Elimina
  3. Questo libro si trova nel mio kindle da un pò e credo proprio sia arrivato il momento di leggerlo! Mi hai incuriosita tanto con la tua recensione, bellissima come sempre! Baci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo, sei sempre carinissima <3!!! Non vedo l'ora di conoscere anche la tua opinione baci

      Elimina
  4. Ciao cara! Ti lascio un piccolo tag, spero possa piacerti!

    https://raccontidalpassato.wordpress.com/2015/07/29/tag-promuoviamo-lautostima/

    RispondiElimina