martedì 4 novembre 2014

Appuntamento al Ritz

"Sono sempre più convinta che a determinare il corso della nostra esistenza siano gli incontri che facciamo. Non importa se brutti o belli"


Appuntamento al Ritz
di Helène Battaglia
Baldini &Castoldi

Trama 
Hope, giornalista di moda, dal misterioso direttore della rivista per cui scrive viene inviata presso un noto e lussuoso albergo di Parigi per lavorarvi, ufficialmente come stagista, in realtà per carpirne i segreti e realizzare poi un reportage. Farà tanti incontri che daranno nuove svolte, sentimentali e lavorative, alla sua vita.
***
Ci sono libri che riescono ad instillarti nella mente la serenità, libri leggeri, in cui le parole scorrono veloci sotto gli occhi. "Appuntamento al Ritz" è uno di quei libri e la sua protagonista Hope garantisce al lettore proprio quello che promette il suo nome: speranza. 
Hope, poi, mi ha ricordato me stessa: in alcune sue paure, nell'interessarsi agli altri… è bastato questo perché fra di noi si instaurasse subito un bellissimo feeling. È anche vero che però la ragazza ha una fortuna sfacciata, certo arriva da un periodo che lei dichiara non essere stato particolarmente felice, ma a parte questo il trasferimento da Milano a Parigi sembra portarle decisamente bene: trova l'amore,  stringe amicizia con persone di cuore e interessanti e amplia i suoi orizzonti. Di Hope mi è piaciuta soprattutto la sua tenacia, non crediate che non lotti per ottenere ciò che vuole. La nostra protagonista ha le idee ben chiare.
Le location sono sicuramente affascinanti, Parigi, Londra, la campagna inglese e se questo non bastasse bisogna anche sottolineare che la moda ha una parte importante in tutta la storia, in particolare Madame Coco. 
Un libro leggero e divertente, per provare a sognare un po'.

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione