mercoledì 17 settembre 2014

Le sintonie dell'amore

"Mi domando se ci si possa innamorare di una persona un po' alla volta, piuttosto che tutto in un sol colpo. Perché credo di essermi appena innamorato del suo umorismo. E della sua schiettezza. E forse anche della sua bocca, ma mi costringo a distogliere lo sguardo prima di ottenere una risposta".


Le sintonie dell'amore
di Colleen Hoover
Leggereditore


Trama

Ci sono ricordi che è pericoloso portare alla luce, cicatrici che è doloroso riaprire: ma per Holder e Sky, due ragazzi difficili con un tragico segreto alle spalle, è fondamentale affrontare quello che è stato per poter vivere quello che sarà. Holder vive perseguitato dal proprio passato, schiacciato dal senso di colpa per il suicidio di sua sorella Leslie. E poi c'è il ricordo di Hope e di quel maledetto giorno, quando ha lasciato che la sua vicina di casa di quando era bambino salisse su quella macchina e sparisse per sempre dalla sua vita. Il rimorso che incupisce la sua esistenza lo costringe a continuare a cercarla, fino a quando in un supermercato incontra Sky, che ha gli stessi occhi della sua amica di un tempo, e pensa di averla ritrovata. La vicenda di 'Le coincidenze dell'amore' raccontata dal punto di vista di lui, per rivivere la storia attraverso nuove emozioni.

***

Ci sono libri che ti risucchiano tutte le parole e che ti fanno provare talmente tante emozioni, che ci resti dentro, ti crogioli in una scena, ne rileggi un'altra. Lo riassapori per giorni e giorni, fino a quando ti accorgi che non lo lascerai mai per sempre. 
"Le sintonie dell'amore" è uno di quei libri e la cosa incredibile è che non te lo aspetti. Non dopo aver amato "Le coincidente dell'amore", dopo aver pianto e riso leggendolo. E invece, anche se questo non è una seconda puntata, ma la storia raccontata dal punto di vista di Holder, rivivi tutto dall'inizio, forse con ancora più trasporto.
La Hoover è brava con le parole, lo ha dimostrato in tutti i libri suoi che fino a oggi ho letto, ma è ancora più brava a far coincidere i sentimenti con le parole. E' tutto perfetto, talmente tanto che in certi momenti ti dimentichi che è un libro e ci entri dentro, risucchiata, nel bene e nel male. 
E per quanto riguarda il bene, credetemi se vi dico che quel "non primo bacio" è qualcosa che toglie sempre il fiato. 
Nel male, invece, scoprire come vive Holder quello che accade, quando tutto precipita, vi spezza un po' di più il cuore.
E poi ci sono loro. I magnifici protagonisti di una storia indimenticabile: Sky e Holder, anzi Hope e Dean. Ci sono, li conosciamo già, ma nonostante questo non smettono di stupirci, di emozionarci. 
Ho aspettato molto per leggere questo libro (è uscito in Italia a luglio), ma volevo essere pronta, perché quando si legge un libro di Colleen Hoover bisogna essere preparati. E ho fatto bene, perché le emozioni sono sempre travolgenti.
Comunque non è solamente la stessa storia vista da un altro punto di vista, ne "Le sintonie dell'amore" c'è molto di più: inizia prima che Sky e Holder si incontrino e finisce dopo. E poi c'è, in un modo molto intimo e dolce, anche un po' di Les.

Nessun commento:

Posta un commento