martedì 13 maggio 2014

Una ragione per vivere

"L'amore era facile. Tutto ciò che dovevo fare era guardarlo negli occhi e rendermene conto".


Una ragione per vivere
Rebecca Donovan
Newton Compton editori

Wooooooowwwww!!! Veramente, potrei non aggiungere altro! 
Meglio dei primi due, più emozionante e ancora più romantico, perché questa volta Emma e Evan sanno cosa possono perdere, quanto è dolorosa la separazione e che gli incubi possono impedire per sempre di vivere, così come la lontananza.
Emma, nell'ultimo capito di una trilogia che spezza il cuore, scopre "la sua ragione per vivere", la trova dentro di se e in Evan. Stessa cosa vale per lui, che nel cercare le motivazioni di due anni di lontananza scopre che è proprio essere separati ad essere sbagliato, non tutto il resto.
A volte nel corso della lettura ci si chiede come possa una sola persona sopportare tanto, a volte si vorrebbe dire all'autrice di andarci più piano, lo dice la stessa Emma ad un certo punto di essere stanca di piangere.
"Non voglio più piangere", disse scacciando le lacrime. "Sembra che non faccio altro che andare in pezzi e piangere"
E noi lettori bramiamo il lieto fine per lei, ma anche per una coppia di giovani ragazzi che potrebbero sembrare due adulti se non fosse per la loro età! 
Fra le mie trilogie preferite, vera, cruda, reale! Vorrei che fosse concreto anche tutto questo amore, che spesso purtroppo nella nostra vita di ogni giorno non riesce ad essere così assoluto.
Leggetelo e in pezzettino del vostro cuore rimarrà con loro.
Per le recensioni dei precedenti romanzi ecco i link: Una ragione per amare, Una ragione per restare

Nessun commento:

Posta un commento