lunedì 3 marzo 2014

Per un giorno d'amore

"Nasciamo in un giorno. Moriamo in un giorno. Possiamo cambiare in un giorno. E possiamo innamorarci in un giorno. Tutto può accadere in un giorno soltanto"


Per un giorno d'amore
di Gayle Forman
Mondadori

Questa è la storia di come gli "incidenti casuali" possano cambiare per sempre il corso della vita di una persona. Un incontro e tutto cambia per sempre. Il punto di svolta per Allyson e Willem si trova a Stratford Upon Avon. Lei si trova lì come penultima tappa di un viaggio organizzato post diploma che l'ha portata a visitare mezza Europa, lui è un attore che mette scena su strada la commedia di William Shakespeare "La dodicesima notte". La sorte li porterà a Parigi per un giorno.
Questa è la storia di un colpo di fulmine, di una ragazza e un ragazzo che si incontrano e si "macchiano", scoprono l'amore, per poi perdersi.
Ma è anche una storia di crescita, di come il dolore, il bisogno di risposte e di ritrovare se stessi sia la molla che spinge all'avventura.
Bello, molto, soprattutto per i cambiamenti interiori della protagonista che nel corso del libro diventa una giovane donna coraggiosa, indipendente e consapevole.

"Ecco cosa scorre davanti ai miei, di occhi, quando ripenso a questa giornata.
E ha a che fare con Parigi ma, soprattutto, ha a che fare con la persona che mi ha portato qui. E con la persona che lui mi ha dato la possibilità di diventare, una volta qui. Sono troppo sopraffatta per spiegare tutto questo, perciò dico l'unica parola che lo riassume. - Tu".

Per nulla banale a me ha fatto venire voglia di viaggiare. Lo consiglio per chi sta per andare in vacanza,  vi regalerà la sensazione che tutto possa accadere.
Unico appunto: non mi piace per niente la cover!
La storia dal punto di vista di Willem viene narrata in "Per un anno d'amore".

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione